NEWS

Nov 10

Esenzione bollo Lombardia: nuove modalità dal 2022

Regione Lombardia ha emanato un avviso con cui disciplina le nuove modalità per richiedere l’esenzione del bollo dei veicoli storici.

Cliccando qui potete trovare la notizia ufficiale con i riferimenti normativi.

A questo link la risoluzione completa deliberata dalla Regione Lombardia.

In sintesi dal 1° gennaio 2022 per beneficiare dell’esenzione del bollo auto non sarà più necessario inoltrare una richiesta formale alla Regione Lombardia, sarà sufficiente far annotare sulla Carta di circolazione il Certificato di Rilevanza Storica del veicolo rivolgendosi agli uffici della Motorizzazione Civile (o a un’agenzia di pratiche auto). Tale informazione sarà acquisita all’archivio della tassa auto e produrrà i suoi effetti dal periodo d’imposta successivo a quello in corso alla data della registrazione, quindi non più retroattivamente come fin’ora. Verranno automaticamente acquisite anche tutte le annotazione già effettuate sulle carte di circolazione ante 1/1/2022 e in caso di successivi passaggi di proprietà non sarà più necessario comunicare la variazione all’ufficio regionale.

Dal 1° gennaio 2022, non saranno prese in considerazione richieste di esenzione presentate in modo difforme da quello sopra descritto.

Le esenzioni riconosciute entro il 31 dicembre 2021 tramite le vecchie procedure restano valide ma in caso di un futuro passaggio di proprietà del veicolo esente il nuovo proprietario, per conservare il diritto all’esenzione, dovrà far annotare il Certificato di rilevanza storica sulla carta di circolazione (si consiglia di eseguire l’annotazione prima del passaggio di proprietà).

La presentazione dell’istanza alla Regione Lombardia continuerà ad essere necessaria per i veicoli ultratrentennali non adibiti ad uso professionale e dotati di documentazione per la circolazione rilasciata oltre trent’anni fa con riferimenti tecnici dell’epoca. Tali riferimenti non sempre risultano modificabili a seguito delle innovazioni normative nel frattempo introdotte. 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati